"RMS Titanic" è questo il nome del transatlantico che nella notte tra il 14 e 15 aprile 1914 colpì un iceaberg in mezzo all'oceano.
I superstiti furono 705 su 2202 persone a bordo.

James Cameron nel 1997 decide di raccontare questa tragedia attraverso un film drammatico "Titanic" in cui l'attenzione si focalizza sulla storia d'amore tra Rose, una ragazza borghese e Jack un artista che gira il mondo in cerca di fortuna.
Il film premiato con ben 11 premi Oscar ha però fatto emergere un dubbio nei cuori dei fan ovvero: Jack si poteva salvare?

La risposta ovviamente è: si.
E' il compito del produttore quello di decidere il destino dei personaggi che racconta.
Tutti ci ricordiamo perfettamente la scena in cui Jack in acqua e Rose distesa sulla porta si promettono amore eterno, ecco...su quella porta è scientificatamente provato che ci potevano stare entrambi e di conseguenza salvarsi, però condivido la scelta dell'autore sulla fine di Jack.

Quante probabilità esistono che due innamorati possano sopravvivere entrambi a una tragedia del genere?
Pur essendo un film apprezzo il fatto che racconti i fatti per come sono accaduti realmente, essendo ispirato alla realtà.
Jack e Rose si conoscevano da pochi giorni e si sono promessi amore eterno, questo è reale!
Jack non è sopravvissuto fisicamente, ma per Rose lui non è mai morto.

"Non ho niente di lui, vive solo nei miei ricordi"
Cit. Rose from "Titanic", James Cameron, 1997

EHG