Nel secolo scorso FRANZ KAFKA scriveva: "IL PROCESSO". Storia di un uomo innocente, mai imputato ufficialmente del più piccolo reato....e alla fine venne assassinato in una discarica, da vili personaggi al servizio dei giudici.

Malgrado le apparenze, IL NOSTRO SECOLO NON E' DA MENO! Quanti innocenti vengono condannati, et quanti colpevoli rimessi in libertà? Qual'é la durata media di un processo in Italia? Per quanto mi riguarda, da dodici anni la giustizia non ha ancora capito che un RICORRENTE IN MATERIA POSSESSORIA, chiede al tribunale l'impossibile: Attraverso la nostra proprietà domiciliare, al volante di un autoveicolo, pretende raggiungere il proprio fondo agricolo....NON CONFINANTE CON LA NOSTRA PROPRIETA'....SE NON CON UNO SPIGOLO! E c'é perfino chi afferma que: "Su quello spigolo esiste una linea di confine sulla quale IL RICORRENTE ESERCITAVA LA SERVITU' DI PASSAGGIO !!! LO HANNO SCRITTO NERO SU BIANCO! UN SUO AVVOCATO (SI POTREBBE CAPIRE....) MA PERFINO UN GIUDICE!!!
Risultato? Il tribunale invia un "COMMISSARIO AD ACTA" sulla nostra proprietà e, con l'ausilio di due muratori, fa abbattere una sezione del nostro muro perimetrale......et una delle mie opere! Sulla lunghezza del muro di circa 50 metri, DIPINTO DI MIE OPERE ORIGINALI: DEI "MURALES"!!!

(Dopo la foto "PRIMA DELLA DISTRUZIONE", avrei bisogno di pubblicarne ancora cinque!)