Sudelbücher

In questo modo l'illuminista di Gottiga (Germania) Georg Christoph Lichtenberg aveva definito i suoi taccuni. Essi furono tenuti da quando andava all'università sino al momento della morte, dal 1764 al 1799 per la precisione. Secondo lo studioso Ulrich Joost, attualmente il migliore esperto dei manoscritti di questo scrittore-scienziato, si tratta, però, di un termine ironico.

Image removed

Letterarlmente besudeln, da cui deriva "sudel", significa sporcare, richiama l'idea dello sporco e Bücher oltre a "libro" significa anche "copia". Ciò suggerisce, quindi, l'idea di "copie sporche" ovvero di "brutte copie". In italiano l'equivalente sarebbe "brogliacci", "zibaldoni" (esatto come lo Zibaldone di Leopardi ✌). È come scrivere come con la matita, che è un segno evanescente e che si può cancellare, ma ciò nn viene visto come qualcosa di negativo. Oggi li definiremmo Hefte (quaderni), Aufzeichnungenbücher (libri di annotazioni), Klade.

berlin, quote, and sad image

I Sudelbücher sono divisi in diversi Hefte, ovvero ciò che definiremmo "taccuini" in italiano e Cahier in francese, che vanno dalla lettera A alla L. Heft deriva dal verbo "heften", letteralmente "pinzare" poiché al fine di realizzarli si prendevano fogli singoli e si legavano/cucivano insieme (zusammenheften).
Il taccuino D (1772-1777) si apre con due citazioni di The Works of Dr. Johnatan Swift [...] with some account of the author's life ed ha il titolo di Collectanea philosophica et physica e ciò sottolinea sia la grande erudizione di questo autore sia la sua familiarità con la lingua inglese. Nel 1771 addirittura redasse il suo diario intermente in inglese 🙈
Il taccuino E contiene delle riflessioni sulla lingua e sulla differenza fra oralità e scrittura.
F appartiene agli anni della fisiognomica, disciplina secondo la quale nell'uomo vi era una corrispondenza precisa fra tratti interni ed esterni e moda che si diffuse nel XVIII secolo, fortemente criticata dall'autore.
G, H e quasi tutto K sono andati persi dopo la morte dell'autore (24 febbraio 1799).
L fu iniziato nel 1796 e fu tenuto sino a pochi giorni prima della morte.

authors, book, and books image

Nonostante Lichtenberg fosse un epistolografo, un autore di riviste, un epigrammista, questi taccuini lo presentano principalmente come autore di brevi riflessioni ed aforismi. Si tratta di una mescolanza di unsystematische Lektüre (letture presentate in maniera non sistematica), annotazioni, echi di letture. I Sudelbücher sono sì pieni di echi di letture ed esplicite citazioni, ma Lichtenberg può essere visto come l'inventore del genere aforistico-saggistico in Età Moderna. Egli rappresenta infatti l'quivalente per l'aforistica moderna di ciò che La Rochefoucauld aveva rappresentato in Francia per la tradizione classica (XVII secolo). La tradizione aforistica moderna e la saggistica sono in area tedesca entrambi prodotti del secolo dei lumi.

time quotes, georg lichtenberg quotes, and georg lichtenberg image

Principali caratteristiche:

  • brevitas = brevità, uno stile breve, lapidario, idee espresse con concetti brevi ma densi (per questo molto spesso anche di difficile comprensione perché solitamente quando si è sintetici si sott'intende molto)
  • asistematicità
  • imprevedibilità
  • immediatezza - i suoi aforismi sono come dardi appuntiti e intinti nel veleno
  • le massime sono scritte di getto - modello di eloquenza di tipo taciteo o senechiano, opposto a quello prolisso di Cicerone
  • Scharfsinn = acume
quotes image

Molte di queste carattristiche, invece, non si ritrovano in La Rochefoucauld. Ecco le principali differenze fra i due:
Lichtengerg VS La Rochefoucauld

  • paese → Germania VS Francia
  • periodo → 1700 VS 1600
  • Età → Moderna VS Classica
  • caratteristiche principali → immediatezza e verità essenziale VS levigatezza e politesse
  • a chi si rivolgono → al genere umano VS ai salotti
  • nome del genere → Aphorismen (aforismi) VS maximes (massime)

Nonostante la politesse non sia una sua qualità, nell'annotazione nr. 238, taccuino J, Lichtenberg afferma che l'eccellenza stilistica è frutto di un duro lavoro e loda chi come La Rochefoucauld rilegge, leviga e ripulisce i suoi scritti.

book, glasses, and writing image

Nei Sudelbücher vi sono circa 8400 Aufzeichnungen. Essi costituiscono il Nachlass (l'eredità, l'insieme delle carte che un autore lascia quando muore) di Lichtenberg, ma egli non lo pubblicò, non pubblicò ciò che oggi lo rende noto. Ciò venne fatto dopo la sua morte dal fratello e la prima edizione degli scritti di Lichtenberg prese il nome di Vermischte Schriften, letteralmente scritti misti (1800-1806).

book, nature, and vintage image

Spero che abbiato trovato questo articolo interessante. Ho pensato di proporvelo perché in Italia la letteratura tedesca, e specialmente il genere aforistico-saggistico, non è molto conosciuta. Peccato perché secondo me invece merita tanto! Alla prossima puntata 😂

- Elena