Non posso stare con qualcuno se non riesco più a star bene con me stessa ormai già da un po’.
Non posso esserci per qualcun altro se non so esserci per me, quando ho bisogno di tirarmi su
quando mi serve di amarmi e non di disprezzare ogni parte della mia mente, del mio corpo.
Mi sono trattata male.
Per un po’ d’amore ho fatto i salti mortali
ho cambiato la voce, ho cambiato gli occhi, ho finto di non aver bisogno delle attenzioni che invece mi servivano eccome
ho finto di accontentarmi e invece mentre davo il cuore me lo ritrovavo vuoto perché nessuno me lo riempiva mai.
Per un po’ d’amore mi sono messa da parte
ho fatto finta che non fosse importante niente, che niente mi importasse
ho amato tanto e non ho amato me stessa
mi sono lasciata in un angolo e intanto se qualcuno mi cercava io gli dicevo che non puoi trovare chi non si sa trovare più.
Non posso stare con qualcuno se non so chi sono
se guardandomi la mattina allo specchio io non ho più la minima idea di ciò che sto guardando
se muoio nel contempo dalla paura e dalla voglia di vivere
se non so cosa succede dentro me
se quando sto in mezzo alla gente mi sento una maschera che respira
e niente più.
Non posso stare con qualcuno se non ho voglia di stare con me.
Mi sono trattata male
ho messo gli altri davanti
mi son tenuta in disparte per non disturbare
facendo finta di non avere niente da dire
e intanto dentro scoppiavo
e mi faceva paura che riuscivo a stare zitta anche se dentro morivo
perché quando sei fatta così possono farti qualsiasi cosa e tu non apri bocca.
Per un po’ d’amore ho preso il mio cuore e l’ho messo in un bicchiere,
avrei potuto farglielo bere
l’avrei gettato via e mi sarei gettata via per essere guardata con gli occhi di chi guarda una magia,
ma io sono io e non me ne dovrei dimenticare.
Non posso stare con nessuno se prima non imparo ad amarmi.