Ciao a tutti ♥
Oggi vorrei condividere con voi uno dei racconti di uno dei mei autori preferiti. È La cosa reale dell'autore premodernista Henry James (1843-1916).

autumn, fall, and book image

Questo racconto, parte della collezione Racconti di artisti, è davvero singolare, curioso e in un certo senso anche strano. È un testo elusivo e circolare, che ritorna sempre su se stesso ed è come se fosse un lungo gioco di parole, un lungo rincorrersi del significato. Tornano sempre gli stessi termini.
Viene spesso ricordato per i suoi riferimenti alla fotografia e per spiegare l'ideologia di James, poiché anche tanti altri suoi romanzi hanno per tema la cosa reale.

Racconta la vicenda dell'illustrazione di una serie di romanzi e di un pittore-illustratore, la cui aspirazione sarebbe quella di fare ritratti, ma che invece fa l'illustratore per una rivista di illustrazioni in bianco e nero. Un giorno si presentano alla sua porta due signori molto belli, Mr. e Mrs. Monarch, rappresentanti della gentry britannica, che si sono recati dal pittore non per farsi ritrarre (e quindi pagare), ma per offrirsi come modelli (e quindi essere pagati): vengono a vendere la loro presenza. Vi è quindi grande attenzione all'argomento economico.

art, flowers, and illustration image

I Monarch

Nella loro vita non hanno fatto altro che offrirsi allo sguardo ed essere decorativi (che è il più alto grado di apparenza). Sono essi la cosa reale, ovvero i veri ricchi; l'illustratore ha davanti a sé l'oggetto reale.

Se per l'illustrazione di un romanzo occorre rappresentare della gente ricca cosa c'é di meglio che avere come modelli dei veri ricchi?

Essi non sono una rappresentazione della raltà ma un prelievo di essa. Hanno avuto anche uno stretto rapporto con la fotografia, poiché da giovani sono stati immensamente fotografati; i loro amici chiedevano delle loro foto: sono delle figure belle, ben vestite, di cui la gente può creare il simulacro. Essi non sono l'immagine di gentiluomini, ma i veri gentiluomini, un frammento della cosa reale e quindi non è necessario per loro un processo di mediazione rappresentativa. Però non hanno mai posato come modelli...

illustration, duchamp, and Ghost Bike image
Sono come il ready made di Duchamp. Le sue opere, provocatorie sotto numerosi punti di vista, hanno messo in discussione numerose pratiche: l'artista ponendo oggetti di uso comune in un museo compie un gesto radicale. Dato che esse hanno un nome ed un artista diventano opere d'arte e occupano il posto di opere d'arte. Anche in questo caso sono frammenti di realtà tolti dal loro contesto originario e ricontestualizzati, com accadrà ai Monarch...

Miss Churm e il mendicante

Miss Churm è una ragazza dei quartieri bassi di Londra e parla cockney. Il mendicante, invece, è un italiano (te pareva...) recatosi in Inghilterra in cerca di
fortuna. Essi non sono la cosa reale, non sono ricchi, ma una teatralizzazione della realtà. La loro componente teatrale sta nel fatto che, in quanto modelli possono travestirsi per diventare qualunque cosa.

Può diventare una principessa russa quando la faccio (= quando la rendo tale)

In altre parole diventano una rappresentazione già prima di essere riprodotti.

elegant, fashion illustration, and illustration image

Il narratore

Ha dei sentimenti ambivalenti nei confronti dei Monarch: sono persone semplici, ma anche dei dilettanti e lui odia il dilettantismo.

Avevo simpatia per loro, erano semplici; e non avevo riserve nei loro confronti se fossero stati idonei. E tuttavia con tutte le loro perfezioni, non mi era facile avere fiducia in loro.

Il pittore, in realtà, preferisce il soggetto rappresentato, il quale deve subire un allestimento teatrale. Questo passaggio, che manca per la cosa reale, costituisce per lui un difetto.

Mi piaceva l'apparenza delle cose. Se poi queste esistessero o no era un problema subordinato e quasi sempre inutile.
art, paint, and painting image

Temi

  • rapporto fra realtà e finzione
  • rapporto fra letteratura e fotografia

Ulteriori note

Chipside è sia il nome del quartiere i Londra in cui risiede la borghesia mercantile, sia il nome della rivista per la quale il pittore lavora. Il testo, inoltre, è caratterizzato da numerosi rovesciamenti, epigrammi, paradossi e da ambiguità e fraintendimenti fra i personaggi. Vi sono degli scambi in cui la comunicazione non funziona.
Appaiono, inoltre, tanti livelli socioculturali nello stesso contesto: giornale, pittura, letteratura alta e pubblictà.
La vicenda raccontata è in realtà autobiografica poiché si presenta come quella della New York Edition, un'edizione dei racconti di James per la quale un giovane fotografo era "in prova". Alvin Langdon Coburn doveva realizzare delle fotografie e se queste fossero piaciute avrebbe potuto occuparsi dell'intera edizione.

lights, night, and photography image art, octopus, and photography image

Conclusione

I "rivali" ad un certo punto si trovano persino faccia a faccia. I Monarch, però, non vanno bene perché appaiono sempre _troppo alti; è come se ci fosse un eccesso, come se non rimanessero sotto controllo. Nell'inquadratura di qualunque quadro o fotografia si include qualcosa ed esclude qualcos'altro, c'è un rapporto fra soggetto e cornice, ma i Monarch mandano all'aria questo rapporto. Il disegno del narratore somiglia ad una fotografia perché Mrs. Monarch era molto rigida e non aveva espressione. Non si riusciva a cammuffare. Si vedeva che era lei. I Monarch erano la cosa reale, ma erano sempre la stessa cosa!
Miss Churm ed il mendicante, invece, non hanno marchio, non sono riconoscibili nei disegni e se teatralizzati possono divenire qualunqe cosa, anche dei ricchi.

camera, memories, and flowers image

Un amico artista del pittore-illustratore torna dopo un soggiorno all'estero e vedendo i suoi disegni commenta:

Non lo so... non mi piacciono i tuoi personaggi... sono stupidi... Ce sont des gens qu'il faut mettre à la porte.

Le illustrazioni non vanno bene a causa dei modelli e quindi gli suggerisce di liberarsene. L'esperimento è destinato a fallire ed alla fine si viene a creare una situazione paradossale: un capovolgimento di ruoli. I due modelli vengono utilizzati per le rappresentazioni dei ricchi e i ricchi per una rappresentazione dei poveri!

cameras, girls, and pastels image

Ad ogni modo, interpretare questo testo e ricavarne un messaggio non è così semplice.
Questo testo si può tematizzare, interpretare, a vari livelli. Viene solo detto che i Monarch hanno causato all'artista un danno permanente.
Come dei portatori di un contagio.

eyes, art, and drawing image skull, rose, and art image aesthetic, paint, and photography image nature and woman image

- Elena ♥