Il papà pendolare, Luciano Cammaroto

" Il papà pendolare "

Mi sveglio al mattino
e chiamo: papà.
Nessuno risponde.
E' partito già.
E' partito
per andare in città
a lavorare,
il mio papà pendolare.
Torno da scuola
e vorrei chiamare papà..
In questo momento chissà
quanto lavoro avrà da fare
il mio papà pendolare!
Prima di andare a dormire
vorrei mettermi a urlare:papà!
Ma chi può sentire?
Chi può sentire .
la voce di un bambino
in mezzo al rumore delle macchine
e al traffico cittadino?
M riaddormento e sogno.
Sogno un papà pendolare
che non va e viene
tra Macugnaga e Torino,
ma va e viene
tra le braccia del suo bambino.

Luciano Cammaroto