buongiorno a tutti, siamo sempre noi,
le due sbroccate del liceo linguistico.

recentemente abbiamo concluso con la nostra scuola uno scambio culturale con la Francia.
nel marzo 2017 siamo partite pronte per dodici ore di pullman per arrivare a Clermont-Ferrand, gioiosa città nel centro-sud della Francia. siamo state entrambe fortunate, poiché abbiamo trovato delle corrispondenti davvero simpatiche e siamo andate subito d'accordo.

dobbiamo dire che i primi giorni di soggiorno sono stati esilaranti.
provate a immaginare la prima sera, tutte troppo emozionate per dormire sebbene fossimo stanche morte, a scrivere messaggi del tipo "ma tu, quando andrai a cagare?". questi sono i veri dubbi.

le visite sono state belle, alla fine della fiera (quale fiera? fet foren) e ci siamo divertite molto.

ma adesso, parliamo di noi che ospitiamo loro.

io ho cambiato corrispondente, perché la ragazza che mi aveva ospitato a marzo si era ammalata, quindi non è partita. così mi è arrivata un'altra ragazza e devo ammettere che ero un po' agitata, ma vbdbd insomma.

la sera del loro arrivo ci arrivavano messaggi del tipo "arriveremo in ritardo" e noi non potevamo che essere felici perché più tardi sarebbero arrivati meno tempo avremmo dovuto passarci insieme.
ma devo dire che alla fine tutto è andato bene, siamo uscite spesso in gruppo e ci siamo divertite, nonostante i nostri prof schifosi che ci hanno interrogate comunque durante il loro soggiorno qui (SI STO PARLANDO DI TE PROF DI ITALIANO CHE FAI VERIFICA SU 120 PAGINE IL GIORNO IN CUI PARTONO)

in conclusione

è stata un'esperienza fantastica, e speriamo di mantenere le amicizie che si sono create, perché con alcuni è stato difficile dire loro 'addio'.
tant'è vero che stiamo già organizzando un viaggio per quest'estate per andare a trovarli, sempre se usciremo vive da quest'anno scolastico {esame di tedesco non ti temiamo [un po' ci spaventi] (non sappiamo un cazzo ci segano)}