Sono convinta che almeno il 70% delle persone che vogliono andare in Giappone si sono sentite dire questo. Io purtroppo faccio parte di questa percentuale, e sin dall'età di 11/12 anni me la sono sentita ripetere da tutti i miei familiari e amici.
Sinceramente, non ci ho mai dato peso perché, mi hanno detto le stesse cose per anni. Per i miei familiari, sarebbe meglio, se mi creassi un futuro stabile, in un paese redditizio, magari come l'America (il classico sogno americano) o magari in Inghilterra. Comunque non sono contenti del fatto che il mio sogno sia di andare in un paese lontano e di cui non so la lingua. Per loro, dato che faccio il linguistico, sarebbe meglio se andassi in uno dei pasi di cui conosco e studio la lingua.
Ma, il mio grande amore per il Giappone si è manifestato in tutta la sua magnificenza appunto, 5/6 anni fa e da allora ne sono completamente ossessionata. Ho cercato di imparare la lingua da autodidatta ma ho fallito miseramente quindi, con l'aiuto di qualche santo, sono riuscita a convincere i miei genitori a iscrivermi ad una scuola di giapponese (tutto questo dopo anni, e anni di suppliche). Il mio sogno più grande è quello di, una volta finiti gli studi, andare là e crearmi un futuro.
Come dicevo prima, (scusate la parentesi sulla mia vita), non capisco perché le altre persone vedono il Giappone come un luogo:
-non serio
-povero
-inquinato
-pericoloso a causa dei terremoti.
Allora, quando sento queste cose, mi arrabbio da morire poiché le persone sono piene di pregiudizi, si fermano alle apparenze senza aprire la loro mentalità. Per i terremoti, invece non bisogna preoccuparsi poiché, sono abituati fin dall'antichità a queste scosse e sono pronti a ogni emergenza.
Con quello che sta succedendo ultimamente, ovviamente non sono molto sicura, ma di certo non permetterò a quel dittatore nord-coreano di impedire che il mio più grande sogno si realizzi.
Sono però molto preoccupata, per il Giappone e la sua popolazione, perché se dovessero essere di nuovo bombardati da una o più bombe che sono 5 volte peggio di quella che,nel 1945 colpì Nagasaki, non so come reagirei. Già l'altra sera sono scoppiata a piangere davanti alla televisione vedendo i bambini che facevano le esercitazioni, mettendosi sotto i banchi, in caso di emergenza.

Detto questo, fate in modo che i vostri sogni si realizzino sempre. Anche se avente il mondo contro, se è quello che volete veramente, fate di tutto per portarlo a termine. Io cercherò in tutti i modi possibili di realizzare il mio.

Baci ♡
Haruka